Le brigate Visualizza ingrandito

Le brigate

978-88-99877-37-8

Nuovo prodotto

Le brigate

Ariel Luppino

traduzione di Francesco Verde

168 pagine, isbn 978-88-99877-37-8

Maggiori dettagli

13,00 € tasse incl.

Dettagli

Si entra nel mondo de Le brigate fra orrore ed estasi. È infatti dopo una formula ipnotica, quasi un incantesimo, che il lettore discende nell’inferno del Centro di Detenzione con a capo il Milite, in una Buenos Aires ridotta a un’apocalittica colata di cementoUn rito perversamente poetico, che attraverso la voce di una delle vittime, l’io narrante senza nome, inizia alla pratica disumana del potere: all’atrocità di un sistema nel quale lo stato d’eccezione (la sospensione dei diritti individuali conseguente a una misteriosa epidemia, forse propagata dai topi) sembra autorizzare ogni genere di abominio.

Le brigate è l’opera d’esordio di Ariel Luppino (Monte Grande, Buenos Aires, 1985), accolta con molto favore dalla critica argentina e giudicata da scrittori come Ricardo Strafacce e Gabriela Cabezón Cámara già programmatica, fondativa di un modo nuovo di fare letteratura.